giovedì 26 maggio 2016

Bignè con crema di salmone affumicato, 
pepe rosa ed erba cipollina


La settimana scorsa con un amico abbiamo preparato il rinfresco per una cresima. Da quella giornata ai fornelli sono saltate fuori molte idee e altrettanti bignè di cui ora vi lascio la ricetta.
Avete piani per il prossimo ponte del 2 giugno? Idee su come sopravvivere alle ore di coda in macchina?
Io punto a coinvolgere anche Biscotto in questa allegra transumanza...

Ingredienti (per 30-40 bignè):
- 75 g di farina;
- 60 g di burro;
- 120 g d'acqua;
- 2 uova
- 1 pizzico di sale.

Per la farcia:
- 150 g di ricotta vaccina;
- 100 g di formaggio spalmabile (tipo il Philadelphia, per intenderci);
- 40/50 g di salmone affumicato;
- pepe rosa;
- erba cipollina;
- sale q.b.

Portate a bollore acqua, burro e il pizzico di sale. 
Togliete il tegame dal fuoco e aggiungete gradatamente la farina mescolando con una frusta. Riportate il tegame sul fuoco e cuocete fin quando l'impasto si staccherà dalle pareti del tegame. 
Lasciate intiepidire e aggiungete una ad una le uova mescolando. Quando l'impasto sarà ben amalgamato trasferitelo in una sac à poche e formate i bignè su una teglia rivestita di carta da forno. 
Cuoceteli fino a doratura (circa 10 minuti) a 180°C con il forno ventilato. Lasciate raffreddare i bignè su una griglia.
In una ciotola unite il formaggio e la ricotta, il salmone tagliato a dadini e frullate il tutto; aggiustate di sale e, lavorando la crema con una spatola, aggiungete l'erba cipollina tagliata fine e il pepe rosa macinato o pestato. 
Assaggiate la crema e trasferitela in una seconda sac à poche con beccuccio.
Quando i bignè saranno freddi farciteli, o praticando un foro laterale, o tagliando la parte alta come ho fatto io (v. foto).



mercoledì 18 maggio 2016

Crostata con crema pasticcera e fragole


Lo so che questa torta compare ogni primavera sul blog, ma é in assoluto la mia preferita, sposa perfettamente il concetto di stagionalità degli ingredienti e può essere realizzata in mille modi diversi, per esempio mi ricordo che quando ero piccola mia madre per il mio compleanno la comprava rettangolare e la frutta era ordinata per tipo a strisce verticali, forse un po' anni novanta... Chi di voi se la ricorda?
A presto,
E

Ingredienti (per una tortiera ⌀ 30 cm o 4 da ⌀ 10):
- 1 dose di pasta frolla;
- crema pasticcera (5 tuorli, 110 g zucchero, 40 g di farina, 500 ml di latte e la scorza di mezzo limone);
- 500 g di fragole;
- foglioline di menta e fiori di gelsomino.

Stendete la pasta frolla alta circa 5 mm, bucherellate la superficie con una forchetta, infornate alla cieca (coperta da un foglio di carta da forno con sopra legumi o riso) a 180 °C per 10 minuti, e proseguire la cottura normale per altri 15 circa.
Intanto preparate la crema pasticcera: sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina, mescolate, unite poco per volta il latte portato a bollore con la scorza di mezzo limone e spegnete quando compaiono le prime bolle in superficie.
Quando sia la base che la crema (lasciata riposare con un foglio di pellicola a contatto) saranno fredde, farcite la crostata aiutandovi con una spatola, aggiungete le fragole e decorate con le foglie di menta e i fiori di gelsomino (lavati in acqua e bicarbonato).




venerdì 13 maggio 2016

Pane fritto della nonna 
al profumo di curry 


Come vi ho raccontato, lo scorso weekend dirigevo una piccola classe di apprendisti pastai ospiti dePaluffo.
In circa tre ore, comprensive del tempo per capire dove fossero gli attrezzi della cucina e di come far funzionare i fuochi a induzione (a me sconosciuti come un pomodoro per Cristoforo Colombo...), hanno preparato tagliatelle, ravioli con tre diversi ripieni e una teglia di lasagne. 
La cosa che ho trovato più divertente è che la classe ha continuato a bere dall'inizio della lezione a molte ore dopo il corso, ovviamente ottimo vino toscano, nel perfetto stile della "maestra", insomma, per me è stato un vero spasso e loro proprio bravi!
Purtroppo ho solo una foto con metà partecipanti, ma valeva la pena pubblicarla :D
  Qui vi lascio la ricetta del pane fritto che preparava la mia nonna il giorno che faceva le cotolette, escamotage con cui riusciva ad ingigantire le porzioni e a non sprecare l'uovo sbattuto e il pangrattato. 
Io nel pangrattato ho aggiunto un po' di sale e un po' di curry, a vostra scelta potete lasciarlo "liscio" o mettere qualche fogliolina di timo fresco.
E

Ingredienti:
- pane tagliato a fettine o a cubetti;
- 1 uovo;
- pangrattato;
- curry;
- sale q.b.;
- olio per friggere.

In una fondina sbattete l'uovo con una forchetta, immergetevi il pane e poi passatelo nel pangrattato a cui avrete aggiunto un cucchiaino di curry e un pizzico di sale. 
Friggete in olio caldo finché la superficie non sarà dorata; fate asciugare sulla carta assorbente e, se c'è bisogno, salate leggermente.





giovedì 5 maggio 2016

Lasagna bianca con zucchine grigliate, 
pesto e pinoli
(Lezioni di Pasta fresca 2)


Sto pensando a come organizzare lo zaino da montagna da 45 litri riempiendolo di tutte le cose di cui avrò bisogno per la Pasta Cooking Class di questo weekend :D
Macchina per stendere la pasta, alberello di legno per far asciugare le tagliatelle, stampini, tagliapasta, farina, uova no, per fortuna dovrei trovarle là, una lattina di passata di pomodoro, qualche altra cosa non deperibile, prima che il tutto si trasformi in ottimo compost, i miei vestiti che, a detta del meteo (pioggia costante entrambi i giorni), dovranno essere abbastanza ingombranti, un libro (Il dilemma dell'onnivoro di Michael Pollan), la macchina fotografica e qualcos'altro che ora mi sarò dimenticata: 'viaggiare leggeri' non mi è mai sembrato un motto interessante...

Ingredienti:
- 8/10 fogli di pasta per lasagne;
- 4/5 zucchine;
- besciamella (75 g di burro, 75 g di farina, 750 ml di latte, noce moscata, sale);
- 50 g di pesto genovese;
- pinoli;
- due cucchiai di parmigiano grattugiato.

Grigliate le zucchine (tagliate fini per il lungo) e conditele con un pizzico di sale e un filo d'olio.
Sbollentate i fogli di pasta in acqua bollente, salata, per qualche secondo e stendeteli su uno strofinaccio pulito.
Preparate una teglia da forno rettangolare, partendo con un cucchiaio di besciamella per evitare che le lasagne si appiccichino al fondo, uno strato di pasta, le zucchine, qualche pinolo, un cucchiaino di pesto, qualche cucchiaio di besciamella, un altro strato di pasta e così via... 
Ricoprite le lasagne con la besciamella avanzata e infornate a 200°C per 10 minuti, cospargete la superficie di parmigiano e cuocetele per altri 5 minuti. 
Prima di servire lasciatele intiepidire, sono ancora più buone se riscaldate il giorno successivo.