sabato 19 dicembre 2015

Pennette rigate con sgombro sott'olio, capperi, 
scorza di mandarino e finocchietto


In queste settimane ho fatto l''extra' in cucina per una società di catering: mondo diversissimo da quello del ristorante, molto interessante anche se meno 'romantico' della piccola cucina.
Ho trasportato forni, spalmato tartine con guanti da chirurgo, ho visto preparare un risotto per 500 persone (mantecandone personalmente sei chili), ho messo la salsa su 500 branzini e tolto svariate pellicole dalle coppette dei dolci, ho spinto muletti con su bancali carichi di contenitori, ho infilato innumerevoli bicchieri in appositi cestini di plastica, sono stata interrogata sulla mia età e ho lasciato di sasso due liceali (troppo vecchia :D), mi sono cambiata le scarpe e la casacca in bagno, ho preso il motorino e sono tornata a casa ridendo sotto il casco...
E

Ingredienti (per 2 persone):
- 180 g di penne rigate;
- 1/4 di cipolla dorata;
- 2 filetti di sgombro sott'olio;
- 1 peperoncino fresco;
- 10 capperi sotto sale (sciacquati e lasciati a bagno almeno mezz'ora);
- scorza di mandarino;
- finocchietto;
- sale;
- olio evo.

Tagliare le cipolle a fettine sottili, soffriggerle in un goccio d'olio, aggiungere lo sgombro, i capperi (strizzati), il peperoncino tagliato e metà e aggiustare di sale.
Cuocere la pasta 2/3 del tempo indicato sulla confezione, scolarla e saltarla in padella; aggiungere una grattugiata di scorza di mandarino (ben lavato!) e spegnere il fuoco. Servire e guarnire con il finocchietto.




sabato 12 dicembre 2015

Gnocchi di patate al sugo di noci

Mancano già due settimane a Natale, possibile? Non c'è neve neanche in montagna...
Io mi sono un po' portata avanti con i regali, l'albero, date le dimensioni miniaturizzate, è fatto, lo spirito, se non la neve, arriverà per tempo...
Chi fra voi "prescelti" amministratori di pranzi e cene ha già deciso il menù delle Feste?  
Qui vi lascio la ricetta del mio sugo di noci, un'idea per condire il primo della Vigilia/di Natale/di Capodanno, è buonissimo con i ravioli di magro, gli gnocchi, come nel mio caso, ma anche con della semplice pasta secca.
Alla prossima!
E

Ingredienti:
- 20 noci;
- la mollica di un panino raffermo;
- 1/2 bicchiere di latte;
- 1/3 spicchio d'aglio;
- 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato;
- sale;
- pepe;
- olio.

Con un coltello asportate la crosta del panino e mettete a bagno la mollica nel latte; sbucciate le noci, mettetele nel mixer con l'aglio, la mollica, insieme al suo latte, il parmigiano, un pizzico di sale, un pizzico di pepe, circa tre cucchiai d'olio e frullate brevemente il tutto.









martedì 1 dicembre 2015

'Fake' frangipane alle mele


La frangipane è una crema a base di mandorle con cui si può farcire la frolla, io ho scelto di provare a prepararla con le noci per evitare che prendessero il controllo della casa dal momento che ne avevo una quantità enorme... vi lascio la ricetta cosicché possiate cimentarvi!
Buona settimana!
E

Ingredienti (per 2 teglie da 15x30 cm):
- 1 dose di pasta frolla (200 g di farina; un pizzico di sale; 45 g di zucchero; 100 g di burro freddo; 1 uovo);
- 4 mele (piccole);
- 90 g di burro a temperatura ambiente;
- 100 g di noci già sbucciate;
- 90 g di zucchero;
- 1 pizzico di sale;
- 1 uovo.

Sbucciare le noci e tritarle nel mixer insieme allo zucchero e a un pizzico di sale; in una ciotola unirle al burro morbido e con un cucchiaio mescolare fino all'ottenimento di una crema, aggiungere anche l'uovo e, quando si sarà ben amalgamato, lasciar riposare in frigo per una decina di minuti.

Intanto riscaldare il forno a 180 °C, stendere la pasta frolla e poi rivestirvi la teglia, cuocere alla cieca (coperto con un foglio di carta da forno, con sopra dei legumi o del riso per evitare che l'impasto si gonfi) per una decina di minuti. Estrarre dal forno la teglia, togliere i legumi e il foglio e disporre le mele (sbucciate e tagliate a fettine sottili) dall'alto verso il basso in parte sovrapposte; riempire gli spazi con la crema alle noci e cuocere a 170° C per almeno mezz'ora. Lasciar raffreddare e spolverizzare con lo zucchero a velo.